A.P.E.: Attestazione di Prestazione Energetica

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
lampadine

L’A.P.E. (Attestazione di Prestazione Energetica) è un documento obbligatorio per legge che attesta il livello di efficienza energetica di un edificio. L’obiettivo dell’A.P.E. è quello di informare i proprietari e gli acquirenti sulla qualità energetica dell’immobile, fornendo informazioni sulle prestazioni termiche e sull’impatto ambientale dell’edificio.

Il documento è redatto da un tecnico abilitato iscritto all’albo di un ordine professionale e all’albo dei certificatori energetici della Regione in cui svolge la sua professione.

immagine 1 APE

Come richiedere l’APE

Per richiedere l’A.P.E. è necessario rivolgersi ad un tecnico abilitato, che si occuperà della valutazione dell’edificio e della compilazione del documento. L’A.P.E. è obbligatorio per tutti gli edifici, sia residenziali che commerciali, che vengono venduti o affittati. E’ necessario rinnovare l’attestato ogni 10 anni.

Quali sono i contenuti dell’APE

L’A.P.E. contiene informazioni sulla qualità dell’involucro edilizio, sulle caratteristiche degli impianti termici, sulla produzione di energia elettrica, sulla climatizzazione e sull’illuminazione. Inoltre, fornisce una valutazione numerica dell’efficienza energetica dell’edificio, che va da A4 (più efficiente) a G (meno efficiente).

Quando è obbligatoria?

L’A.P.E. è obbligatoria in caso di:

  • trasferimenti di immobili a titolo oneroso (es. rogito, permuta);
  • trasferimenti a titolo gratuito (es. donazione), fatta eccezione in caso di eredità di un immobile per successione;
  • affitto di edifici o di singole unità immobiliari;
  • annunci di vendita o affitto di unità immobiliari;
  • edifici di nuova costruzione (al termine dei lavori);
  • lavori di ristrutturazione importante che interessino una porzione superiore al 25% della superficie dell’involucro dell’intero edificio;   
  • edifici pubblici e aperti al pubblico con superficie maggiore di 250 mq;
  •  in caso di nuovi contratti o rinnovi di gestione di impianti climatici in edifici pubblici;
  •  in caso di lavori di riqualificazione o ristrutturazione che modifichino la prestazione energetica dell’immobile;

Conoscere la classe energetica di un edificio oltre a rendere consapevoli della sostenibilità della propria abitazione permette anche di individuare e pianificare interventi mirati a migliorare il consumo energetico.

Per qualsiasi dubbio scrivimi, ti leggerò volentieri.

Maurizio Puggelli

Maurizio Puggelli

Sono Maurizio Puggelli e sono l’autore di questo blog. Ho aperto questo spazio per darti preziose informazioni e spunti di riflessione che possano aiutarti a scegliere i tuoi serramenti per goderti al massimo il comfort in casa tua.
Se vuoi, puoi farmi sapere se hai trovato interessante il mio articolo. Sarò felice di leggere le tue opinioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

maurizio

Sono Maurizio Puggelli e sono l’autore di questo blog. Ho aperto questo spazio per darti preziose informazioni e spunti di riflessione che possano aiutarti a scegliere i tuoi serramenti per goderti al massimo il comfort in casa tua.

Sviluppo progetti per la ristrutturazione di dimore storiche, ville, appartamenti ecc. Ogni giorno lavoro per trasformare le case in un ambiente più sano, confortevole ed ecologico. 

Da piccolo giocavo sempre con il Lego, da grande ho scelto di coltivare questa mia passione per la costruzione. Ho iniziato la mia attività con la produzione di infissi in alluminio, quindi conosco tutto il ciclo produttivo: lavorazioni, materiali, assemblaggio.

L’esperienza mi ha permesso di concepire la finestra come un elemento che ha un ruolo molto importante e se non c’è un progetto ben studiato prima, la sua sostituzione rischia di essere il punto più debole dell’involucro edilizio.

Da questa intuizione è cambiato tutto: non più solo produzione di finestre, ma ho deciso di ampliare le mie conoscenze tecniche iniziando la mia formazione. Ho studiato e continuo a studiare con i professionisti più autorevoli del settore.

Non ti farò una noiosa lista dei miei attestati, ti mostro solo l’ultimo EQF4.

Infine… il mio motto è: pensi o sai?

La mia esperienza e le mie conoscenze sono a tua disposizione. Puoi scrivermi per chiedermi una consulenza, per farmi una domanda o solo per condividere la tua opinione.

Compila il modulo che trovi qui sotto e premi invia, sarò felice di leggerti.

Non ti prometto di risponderti entro 24 ore, ma ti garantisco la mia risposta.

Contattaci

Per vedere la squadra Tecnoserramenti all’opera, guarda la gallery dei nostri lavori

uLTIMI ARTICOLI

SEGUICI SU FACEBOOK

Articoli correlati

Case green: vantaggi per l’ambiente e il portafoglio

Negli ultimi anni, l’interesse per la sostenibilità e l’ecologia è cresciuto notevolmente, anche nel settore dell’edilizia. Sempre più persone stanno cercando soluzioni per vivere in case ecologiche e green, ovvero abitazioni che utilizzano materiali sostenibili, progettate per massimizzare l’efficienza energetica e ridurre l’impatto ambientale. La

Detrazioni fiscali e bonus 2023

La Legge di Bilancio 2023 pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre 2022, conferma anche per l’anno 2023 i bonus edilizi già in vigore, senza grandissimi cambiamenti, superbonus a parte. Anziché scrivere un’infinità di informazioni citando leggi, date e percentuali, vi consigliamo di consultare il poster

A.P.E. sbagliato: cosa succede?

L’A.P.E., acronimo di Attestato di Prestazione Energetica, è un documento che indica la classe energetica di un edificio e il suo grado di efficienza energetica. L’A.P.E. è obbligatorio per gli edifici nuovi e ristrutturati, nonché per quelli in vendita o in locazione. L’obiettivo dell’A.P.E. è

Ecobonus 2023 e comunicazione a ENEA

L’ecobonus 2023 è una misura molto importante per incentivare la riqualificazione energetica degli edifici e la riduzione dei consumi energetici. In particolare, tra gli interventi ammessi dall’ecobonus 2023, ci sono quelli finalizzati all’isolamento termico degli edifici e all’efficientamento dei generatori di calore. In questo articolo,